Nuovo ABC e mi rendo conto che prima di parlare dei prodotti da cui partire per creare la propria skin care routine, c’è ancora un argomento fondamentale da trattare: la detersione. Senza una pelle pulita qualsiasi crema o make up userete non vi darà i risultati sperati. “La  mattina basta lavarsi con acqua!” o “La sera non mi lavo il viso, tanto non mi trucco” sono frasi che non aiutano a partire con il piede giusto. Quando non si ha una propria beauty routine tutto sembra estremamente macchinoso e complicato. Iniziare un passo alla volta fa la differenza. Fino a qualche anno fa usavo solo un crema idratante, che acquistavo al supermercato, la sera mi struccavo con un detergente multiuso sotto la doccia e la mattina lavavo il viso solo con l’ acqua.

Pensare ai passaggi che faccio oggi sarebbe stato impensabile e avrei detto la solita frase “No, ma io non ce la faccio!”. Invece passo dopo passo ho inserito e nel tempo anche tolto passaggi in base ai risultati ottenuti. Adesso è tutto automatico e i minuti che dedico a detersione e struccaggio sono una coccola, anche piuttosto rapida.

Ma veniamo al succo del discorso. Cosa vi consiglio?

Innanzitutto bandire saponette, detergenti 3 in 1 e il sapone liquido che usate per le mani, per quanto delicato possa essere. Latte detergente, acqua micellare o mousse detergente sono molto meglio! Ogni tipologia di pelle avrà le sue preferenze, come voi le potrete avere per texture e comfort.

Al mattino la pelle va pulita dai prodotti che abbiamo applicato la sera prima, ma anche semplicemente dal sebo naturalmente prodotto, dall’ eventuale sudore e dalle particelle che si possono depositare durante la notte. Come primo approccio pratico ed adatto a tutti vi consiglio una mousse. Delicata, efficace, si rimuove con facilità anche solo con acqua e vi abitua ad un rituale fisso e costante.

Mousse detergente ABC #3 detersioneUna volta presa quest’ abitudine, può partire la sperimentazione con diverse tipologie e texture. Capirete quale è più adatta a voi e potrete anche alternarle o  usarle in periodi diversi dell’ anno. Se al momento vi sembra impossibile, vedrete che con il tempo verrà tutto naturale, perchè imparerete a capire la vostra pelle.

Ad esempio io ho impiegato mesi forse anni a realizzare che è inutile, l’ acqua micellare mi secca il viso e quando l’ ho bandita in favore del latte detergente la mia pelle è rinata. Questo però vale per me, per voi può essere diverso. Il latte detergente richiede un’ attenzione in più nella scelta della texture e può non incontrare il favore di tutti. Alcuni prodotti saranno più indicati per il mattino o la sera se non siete truccati ed altri per lo struccaggio o come ultimo step di esso.

Qualsiasi siano le vostra scelta comunque, sempre risciacquare il prodotto o toglierlo con una spugna di mare, un pad struccante o un panno di microfibra.

E la doppia detersione? Secondo me appartiene ad un livello successivo, prima è bene approcciarsi alla detersione con semplicità, poi si avrà tutto il tempo per aggiungere passaggi, accessori e dispositivi.

Mousse detergente ABC #3 detersionePiù complicato anche il discorso struccaggio, perchè anche lì è l’ esperienza a farci trovare la giusta strada, ma come primo approccio vanno benissimo i prodotti già citati, aggiungendo magari uno struccante delicato specifico per gli occhi se li avete sensibili o un bifasico se usate  make up waterproof.

Ma tu non ti strucchi solo con acqua e guantini? Anche quello è uno step successivo. Prima bisogna abituarsi ai passaggi, diciamo classici, in modo da non vedere altre soluzioni come scorciatoie e usarle poi nel modo giusto.

Less is more! Altrimenti all’ inizio sarà più facile avere la voglia di mandare tutto al diavolo e sarebbe un vero peccato.

Che dite, se ancora non lo fate, inizierete a detergere il viso come merita?!? Non è così difficile! Provate e fatemi sapere!

Al prossimo post

Un bacio grande

Lara

Lascia un commento