Due penne per sopracciglia a confronto, long lasting, per un effetto naturale e realistico di volume e definizione

Chi mi conosce da tempo sa che non passa giorno senza che io disegni le mie sopracciglia. Ne ho parlato tante volte e ho sempre condiviso dalle matite ai prodotti in crema che uso. Oggi voglio raccontarvi la mia esperienza con due penne per sopracciglia, che sto usando ormai da tempo. La brow pen Brow Ambition Nabla e il Marker sopracciglia Geisha Brows Astra. Acquistati in momenti diversi, con un percorso altrettanto diverso. Vi parlo di entrambe e alla fine le confronto con voi.  

Marker Sopracciglia Geisha Brows Astra

Ho acquistato questo prodotto per sopracciglia oltre un anno fa, a settembre 2021 nell’ordine con i correttori. Da tempo mi incuriosiva provare qualcosa di diverso rispetto alle solite mie pomade. Ma il problema della tonalità, della resa e della durata delle texture più liquide, mi frenava. Le penne per sopracciglia più citate hanno anche un prezzo piuttosto importante e non essendo mai stata convinta al 100% ho sempre evitato. 

Quando però nel fare il mio ordine online Astra ho notato questo marker per sopracciglia dal prezzo mini di € 3,90 (ora di € 4,50) non ho potuto non inserirlo. Ho scelto la tonalità più scura 03 Brunette, sperando che fosse giusta. Marker sopracciglia Geisha Brows Astra

Astra lo definisce “pennarello che dona massima definizione e colore alle sopracciglia”. Promette di essere long lasting con una durata di 16 ore, water resistant e di regalare un effetto tattoo naturale.  

La caratteristica che mi ha incuriosita, ma mi ha anche lasciato dei dubbi, è stata la punta. L’applicatore infatti è in feltro e ha una forma molto particolare. Astra consiglia di usare la parte piatta per riempire l’arco e la parte di taglio per definire con più precisione. Io ho escluso subito la prima possibilità, la mia intenzione è stata sempre e solo quella di usare la parte più sottile. 

Che in realtà è sottile, ma non troppo, perché anche con un’applicazione attenta e delicata, il tratto è medio. Non si riesce quindi a creare l’effetto pelo per pelo con diversi spessori. Quello è il tratto e va gestito per quello che è. In alcuni casi si ha un tratto più sottile, ma più che altro è fortuna. Punta penna per sopracciglia Geisha Brows Astra

La tonalità 03 Brunette è un castano a tutti gli effetti. Anche ben bilanciato. Non tende al marrone, né al grigio. Neanche con il passare delle ore. La texture è piuttosto liquida e serve qualche accortezza per avere la resa ottimale.  

È dermatologicamente testato, ha il classico INCI che ci si può aspettare da un prodotto simile e non è dei peggiori. È Made in Germany e non in Italy, nonostante Astra sia un brand italiano. E ha un PAO di 9 mesi, che io ho superato, ma il prodotto non è cambiato. 

Dopo avere ricevuto il Marker Geisha Brows ho fatto subito qualche prova e non mi ha convinta. Ho continuato ad usare la mia amata Brow Made PuroBIO, ma durante i test del Kit Defa ho pensato di dare un’altra chance a questa penna per sopracciglia.INCI penna per sopracciglia Geisha Brows Astra

Perché l’avevo accantonata e adesso la uso?

Il perché è molto semplice. Subito ho provato a utilizzarla da sola. Nell’ ultimo anno le mie sopracciglia sono migliorate, perciò speravo di poter riempire con il Marker Geisha Brows solo le parti più rade e intensificare con qualche tratto il resto dell’arco. In questo modo però il risultato non mi piaceva. Era meno naturale di quello che ottenevo con la Brow Made e abbinati non avevano senso, perché la pomade era più scura della penna Astra.  

L’ho provata anche una combo con il mascara per sopracciglia Essence ed è stato peggio. Perciò l’ho accantonata. 

Quando invece sul finire dell’estate ho iniziato a provare la cialda più chiara del TAOB Kit sopracciglia Defa, ho pensato che con quella tonalità il Marker Astra potesse avere un senso. 

Ho iniziato a usarlo così ed è stato molto meglio. Infatti sto continuando ad usarlo per il mio disegno di tutti i giorni. Specifiche penna per sopracciglia Geisha Brows Astra

Lo riacquisterei? Non credo. È uno step in più che faccio perché ce l’ho in casa, ma ha un paio di caratteristiche che non lo rendono esattamente quello che cercavo. Vediamole insieme : 

va tenuto capovolto, altrimenti non scrive. Non è secco, semplicemente il pigmento non arriva nella punta

– durante l’applicazione il colore esce più intenso nei primi tratti, più soft in quelli successivi. Quindi lo uso subito per correggere l’arco nella parte centrale/finale e poi continuo con quella iniziale, per evitare di avere linee troppo intense in quella zona. 

– la resa è abbastanza naturale, ma risulta piuttosto acquoso, soprattutto dove non ci sono i peli. Dura abbastanza nel corso della giornata, ma dopo qualche ora sbiadisce un po’. Di certo non è long lasting 16 ore, né water resistant. 

Cosa mi piace del Marker Geisha Brows? 

La tonalità che non vira né al caldo né al freddo. Che sia modulabile e sfumabile con un semplice scovolino per sopracciglia. In ultimo la semplicità di utilizzo, che lo rende perfetto anche per chi non ha manualità con i prodotti per sopracciglia.

A fine articolo qualche altra considerazione generale. 

Ecco gli swatchSwatch penna per sopracciglia Geisha Brows Astra

Brow Ambition Nabla

Passiamo alla brow pen Brow Ambition di Nabla. Dalle preview di lancio sui profili Instagram di Mr Daniel e Nabla sapevo che prima o poi che l’avrei acquistata. Mi è sembrata da subito la penna per sopracciglia perfetta. Anche qui però immancabili le solite due incognite. Tonalità e durata. 

L’ho già detto in passato, ma lo ripeto, perché altrimenti non si capisce questa mia insistenza sulla durata. I pochi prodotti a penna che ho usato in passato, mi hanno dato sempre lo stesso problema. Dopo qualche ora si spostavano in alcuni punti creando dei piccoli cerchietti dove spariva il prodotto. Anche se waterproof. Cosa che non mi è mai successa con matite o pomade.  

Ecco perché con le brow pen ho sempre paura che capiti di nuovo. 

Quando sono stata a Trento lo scorso ottobre ho fatto un giro da Pinalli, ne ho approfittato per provare la Brow Ambition e l’ho subito acquistata.  

Ho scelto la tonalità più scura Black Brown. Se l’avessi presa online probabilmente avrei optato per quella leggermente più chiara, la Natural Brown. Facendo un veloce swatch in negozio però ho preferito la più scura, che ho trovato più adatta nell’ ottica di usarla in combo con la cialda Maya Defa.Tonalità Black Brown Brow Ambition Nabla

INCI e specifiche Brow Ambition Nabla0,44 ml di prodotto, pochissimo, formulazione Vegan, PAO di 6 mesi, Made in Japan, per un prezzo di € 18,00. Anche in questo caso la formulazione è quella che ti aspetti. In linea con quella Astra. 

Il packaging è decisamente più elegante, con pack secondario curato e dettagli dorati lucidi.  

L’applicatore della brow pen Brow Ambition è in setole. Morbide, della giusta lunghezza e densità, creano una punta leggermente flessibile, che mantiene bene la sua forma.   

Il tatto è pieno, sempre. Non occorre tenere la penna capovolta, io la conservo nella sua scatola sulla postazione make up e scrive sempre benissimo. Punta in setole penna per sopracciglia Brow Ambition Nabla

Il colore Black Brow è più Black che Brown a mio avviso. È perfetto per lo scopo per cui l’ho acquistato, ma se volessi usare solo la Brow Ambition per disegnare le mie sopracciglia sarebbe troppo scura. 

Ecco gli swatch della Brow Ambition nella tonalità Black Brown Swatch penna per sopracciglia Brow Ambition Nabla tonalità Black Brown

Come capita con alcuni eyeliner, dallo swatch sulla mano sembra che il tratto perda precisione insinuandosi nella texture della pelle. Sulle sopracciglia per fortuna non si ritrova questa caratteristica.

Ecco il confronto con gli swatch del Marker Geisha Brows Astra con luce naturale e al sole, sempre all’ interno.Confronto swatch penna per sopracciglia Geisha Brows Astra Brunette e Brow Ambition Nabla Black Brown Confronto swatch penna per sopracciglia Geisha Brows Astra Brunette e Brow Ambition Nabla Black Brown

Come mi trovo?  

Benissimo, mi è piaciuta dal primo utilizzo! Credo sia la prima penna per sopracciglia con una punta così sottile che uso. Ce ne saranno molte altre, ma non le ho mai provate, perciò non posso fare confronti. Prestando attenzione nell’applicazione si riescono a creare tratti davvero sottilissimi, che ricreano perfettamente anche i peli più sottili. 

Per farlo però serve molta manualità e bisogna stare leggeri, perché appena si preme un attimo di più il tratto si ingrossa. Il rilascio di colore come dicevo poco fa è pieno da subito, basta appoggiare il pennellino. Perciò si deve calibrare immediatamente. 

Il disegno si setta subito e non si sfuma più. Perciò buona la prima. Poi certo si può aggiustare il risultato con altri prodotti, ma di suo è così. A volte capita che la punta si pieghi leggermente anche solo per un contatto involontario con i peli e la lineetta storta si nota. Serve attenzione e manualità. Non è un prodotto per sopracciglia che consiglio a chi non ne ha mai avuti e non ha dimestichezza con eyeliner o simili. L’ applicazione in sè è veloce, ma in quei pochi istanti ci vuole concentrazione Brow pen Brow Ambition Nabla

La durata è ottima per tutta la giornata. Rispetto ad altri prodotti resiste molto meglio all’acqua o a un eventuale strofinio.  

Io consiglio sempre, con qualsiasi prodotto di non toccare le sopracciglia se si disegnano, ma rispetto ad altri la Brow Ambition resiste di più.  

Ne limito l’uso quando mi trucco, solo perché non la voglio finire. La quantità di 0,44 ml è davvero poca e non voglio sprecarla nella quotidianità. Ma ammetto che dopo i primi giorni di test, anche se da anni sono abituata a disegnare le sopracciglia con un solo prodotto il doppio step è subito diventato naturale.  

Come ho già detto in questo periodo sto disegnando le sopracciglia con la cialda Maja del kit per sopracciglia TAOB Defa Cosmetics, che è la più chiara. Invece di insistere in alcuni punti per creare un arco più uniforme, disegno dei peletti extra con la Brow Ambition. Il risultato è più tridimensionale e naturale.  Specifiche brow pen Brow Ambition Nabla

Un aiuto in questo momento me lo danno anche i nuovi peletti che sono cresciuti delle mie sopracciglia, ma anche se in passato sicuramente avrebbe migliorato il risultato finale.  

Usata da sola invece la resa non mi convince. Non per la durata che è ottima, né per la scrivenza, perfetta anche dove non ci sono peli. Ma per il risultato meno naturale, più da microblading definito, che a me non piace. Probabilmente con la tonalità più chiara potrebbe essere diverso. Oppure con più sopracciglia. Non escludo più avanti di provare anche la tonalità Natural Brown. 

Analogie, differenze e quale preferisco

Per concludere queste mie recensioni posso dire che l’unica analogia che trovo tra il Marker sopracciglia Geisha Brows Astra e la Brow Ambition Nabla è il fatto che siano due prodotti per le sopracciglia. Per tutto il resto sono diversi. Intensità di colore, durata, applicatore, prezzo. 

Tra i due consiglio il Marker Astra a chi vuole solo riempire qui e là, non vuole una resa super definita o si approccia al mondo del disegno delle sopracciglia. La Brow Ambition invece la consiglio a chi vuole il contrario. A chi cerca definizione, la possibilità di ricreare spessori diversi, anche tratti super sottili. A chi sa maneggiare punte così sensibili e ha già una buona confidenza con pennelli e prodotti per sopracciglia. Penna per sopracciglia Brow Ambition Nabla e Geisha Brows Astra

Le 4 tonalità della Brow Ambition sicuramente coprono più esigenze rispetto alle tre che si fermano a un castano medio, del Marker Astra.  

Io non ho dubbi, tra queste due penne per sopracciglia preferisco la Brow Ambition. Ma per la mia base di partenza al momento, da usare con altro. Non nego che spero in un’ulteriore crescita delle mie sopracciglia per poter usare questa penna anche da sola. 

Anche in quel caso non sarà comunque la mia unica scelta per il mio look ogni giorno, perché finirebbe toppo presto. Un po’ lo stesso motivo per cui ho abbandonato le matite con la micromina.

Ultima cosa che posso aggiungere. Ho notato una piccola differenza nella resa della penna Astra applicata con o senza primer.  

Da mesi uso il Get Better PuroBIO sulle sopracciglia. Applicandolo dopo la skin care mattutina è sempre stata la mia base per i prodotti per le sopracciglia. Finito da qualche settimana, uso solo l’altro che mi è rimasto per fissarle. Con il Marker Astra a volte compare il malefico buchetto che citavo prima. Compare poco dopo aver disegnato l’arco, perciò correggo quel punto prima di uscire e poi non si riforma, come mi capitava con altri prodotti.  

Con la Brow Ambition invece non ho notato differenze con o senza primer. Anche questo un altro punto a suo favore.  

Se avete provato una di queste penne per sopracciglia fatemi sapere la vostra opinione. Magari ditemi anche come avete scelto le tonalità. Nel caso poi abbiate delle alternative da consigliarmi, sono tutta orecchie.  

Se volete restare in argomento sopracciglia, vi invito a leggere anche qualche altro articolo: 

Al prossimo post, intanto vi aspetto su Instagram (@mycurlycolours), sul mio nuovo profilo Pinterest e vi invito a iscrivervi qui per ricevere newsletter mensile e contenuti speciali.

Un bacio grande 

Lara

Lascia un commento