Mentre fuori passiamo dal sole al diluvio misto neve con tuoni degni del mese di agosto, in salotto il mio fidanzato dorme, dopo una notte disperata causa raffreddore, che per lui, essendo uomo, equivale a morte certa, con la speranza di riuscire a partire per Milano nonostante tutto al massimo domani mattina, ho pensato di scrivervi qualche riga augurandovi Buon Anno!!!

 Sì, perchè nei giorni scorsi, a cavallo del Capodanno, mentre ero a godermi le Terme e le sue delizie, ho letto tantissimi post su quanto il 2016 sia stato un anno pessimo e quante speranze ci fossero nel nuovo anno. Nello stato di bimba felice in cui mi trovavo e reduce da un mese abbondante in cui lo spirito natalizio ha avuto la meglio su di me, non mi sono riconosciuta in quei pensieri catastrofici, ma poi, tornata alla normalità, ho ripercorso mentalmente il mio 2016 e ho avuto delle belle sorprese…
A gennaio si sono subito create le condizioni per il cambiamento più grande, il trasferimento di mia mamma, non voluto, non cercato, obbligato. Tutto veloce e tutto concitato, si è concretizzato a marzo, durante quelle che sono state alcune delle giornate peggiori della mia vita, tra sensi di colpa, lacrime, brutte sensazioni e ancora tante lacrime. Il suo assestamento a Milano ha avuto qualche chiamiamolo contrattempo, quindi ancora preoccupazioni, proprio mentre stava scadendo il mio contratto lavorativo in quello che, contro ogni previsione, si era rivelato il mio impiego migliore, in una grande azienda, ma con una gestione discutibile, in cui tanti complimenti e tante speranze in teoria, ma in realtà è tutto molto diverso…Considerando però quello che stavo vivendo, questa fine è passata in secondo piano e l’ho vissuta in maniera molto più tranquilla di ciò che non sarebbe stato altrimenti.
Poi la situazione di mia mamma si è stabilizzata, creando le basi per una nuova e positiva partenza, nonostante la comparsa di preoccupazioni di diverso tipo, ma non meno importanti.
Io mi sono ripresa e ho affrontato la mia stagione lavorativa estiva, esperienza positiva per i rapporti umani, ma massacrante per gli orari e in sè per nulla stimolante.
Ma è finita, con un colpo di coda memorabile, la mia prima esperienza all’ospedale, un intero pomeriggio con flebo e dolori allucinanti, che non ho condiviso con voi, perchè non l’avevo detto a mia mamma, visto che era in un momento delicato per lei, non volevo si preoccupasse e non volevo rischiare che lo scoprisse da qualche commento qua e là… Nulla di grave, in due giorni ero di nuovo più o meno come prima, ma il rischio di essere operata nel giro di poche ore, mi ha portato alla mente un sacco di pensieri e ho capito, anche se solo in minima parte, cosa si possa provare davanti ad una brutta notizia per quanto riguarda la salute o un incidente.
Poi la vacanza in Puglia, questi ultimi mesi di relax, qualche giorno a Milano, il riaffiorare del mio spirito natalizio, il mio fidanzato con finalmente un buon lavoro costante e la conclusione/inizio anno in relax alle terme, con una costante che ha attraversato tutti i 12 mesi, periodi no compresi, che è stato il mio canale YouTube, voi, Instagram e anche questo blog.

Considerando tutto, anche se ho vissuto momenti in cui ho dovuto fare i conti con i miei peggiori demoni, ho provato per la seconda volta nella mia vita quella sensazione di aver toccato il fondo emotivamente, che ti fa mancare il respiro e non solo, che spero non abbiate mai provato e non proverete mai, il mio 2016 è stato un percorso, un percorso difficile, ma positivo, con fermate importanti, che mi hanno portato oggi ad essere serena.

Foto dal web

Cosa mi aspetto da questo 2017? Altri cambiamenti, a partire dal lavoro, che inizierò a cercare tra pochissimi giorni, quindi altre sfide, nuovi ambienti e nuove persone, ma anche più stabilità, dalle piccole cose, come gli orari lavorativi, a qualche pausa per poter raggiungere ogni tanto mia mamma a Milano, fino a quella per le persone del mio cuore. Spero ci sia la salute, sempre e che alcune situazioni in questo senso si sistemino, che continui ad esserci l’Amore e che possa essere alimentato anche da qualche nuova avventura. Spero di continuare ad essere ciò che sono da qualche tempo, continuando a migliorare, per quanto possibile, ma mi auguro di riuscire, con la serenità a smussare i miei lati troppo spigolosi, ma allo stesso tempo spero di mantenere sempre la forza che ho di affrontare le situazioni, migliorando ancora di più anche in questo.

Per quanto riguarda la mia avventura tra canale e blog ho tantissime idee, che spero di riuscire a proporvi, prima su tutte una maggior continuità con i post e qualche novità sia come video, sia sui social, Instagram su tutti. Voglio migliorare qualitativamente, cercando appena mi sarà possibile, di inserire qualche attrezzatura che me lo permetta, mantenendo però sempre la linea guida, che credo mi contraddistingua, ma voglio anche osare, sperimentare e buttarmi anche in qualcosa di diverso, che magari apprezzo se vedo fare da altri, ma se penso a me come attrice in prima persona, mi faccio dei problemi. Ecco, come negli ultimi anni ho imparato a farmi meno problemi, in questo 2017 voglio allargare il concetto in maniera più ampia!

Insomma, spero che sia un anno sereno, di crescita e miglioramento! Auguro a tutti voi che questo 2017 possa aiutare il vostro impegno a raggiungere i vostri obiettivi e che vi accompagni con serenità!

Vi faccio Tantissimi Auguri e vi lascio il mini augurio fatto su Instagram Stories poco dopo la mezzanotte 😉

A presto, al prossimo post!

Baci baci
Lara

Lascia un commento