Da qualche giorno si è conclusa la 50esima edizione di Cosmoprof Bologna, a cui ho partecipato tutti i cinque giorni in veste di blogger ufficiale, insieme ad altre 49 ragazze. Proprio questa è stata una delle tante novità di questa speciale edizione della Fiera dell’Estetica per festeggiare il traguardo raggiunto, che ha segnato secondo me un nuovo punto di partenza.
L’aver potuto partecipare come blogger riconosciuta dalla manifestazione non ha cambiato nulla in me, che mi sono approcciata ai vari brand nello stesso modo degli anni scorsi, preparandomi prima come ogni anno in modo da scoprire quante più realtà interessanti (qui il video), ma ho notato senza dubbio un’apertura maggiore da parte delle aziende verso di noi ed è stato un aspetto che ho apprezzato moltissimo e per questa possibilità ringrazio ancora Fabrizio Savigni per averci coinvole.
Sicuramente l’altra novità che mi ha completamente rapita è stato il Cosmoprime, nuova dimensione voluta da Alessandra Allegri,  che racchiudeva in un solo padiglione, il 19, alcuni brand più particolari in diversi settori.

Qui infatti si trovavano ad esempio Perfum Factory, che ha creato per l’occasione una fragranza dedicata alla 50esima edizione di Cosmoprof, rendendo magico il poter assistere alla realizzazione in diretta

ma anche Premium Perfumery ed Extraordinary Galley, zona esclusiva con brand già noti e altre interessanti novità e Be Organic, sezione dedicata ai marchi bio e organici, che ho apprezzato moltissimo.
Su tutte però è stata la zona Tones of Beauty, dedicata alla bellezza multietnica, la parte che mi ha colpita di più. Non vedevo l’ora di poter vedere alcuni marchi (qui il video) soprattutto quelli  specializzati in capelli afro.
Da segnalare come mio colpo di fulmine tra questi marchi sicuramente Alikay Naturals, brand statunitense, con la sua proposta colorata dedicata ai capelli, ma non solo, infatti propone anche  referenze corpo e viso. Ingredienti ottimi, formulazioni semplici, ma efficaci, che avrò l’onore di testare e di cui poi vi parlerò in video! Un’accoglienza meravigliosa, che ricorderò sempre con piacere.
In generale però, potrei dire che tutti i brand presenti avrebbero meritato una sosta. Rispetto al piano che mi ero preparata infatti, una volta lì, anche grazie alla panoramica iniziale di Alessandra, la lista dei brand da approfondire si è allungata e sono riuscita a passare in quasi tutti gli stand, che mi ero prefissata. Solo pochi, per mancanza di tempo o perché affollati quando avrei potuto visitarli, ho dovuto saltarli e spero che ci saranno il prossimo anno per rimediare.
Ecco una carrellata di quelli che mi hanno colpita di più.
Per quanto riguarda il makeup sicuramente InikaCent pur cent e la spugnetta da dito perfetta per pelli scure ma non solo The Makeup Bullet
 ma anche Piteraq, giovane brand italiano dal concept molto particolare e dai prodotti che lasciano pensare ad un’ottima performance.
Maskindom per le maschere viso e la gentilezza assoluta,Poesia 21 per la cura del dettaglio e l’attenzione in ogni aspetto del packaging, dall’illustrazione alla possibilità di riutilizzare parti del pack stesso.
Dabba e Hemp Touch per la skin care, la scelta particolare degli ingredienti e il packaging minimal, che racchiude molta sostanza.
Prodotti dalla potenziale alta performance anche per Lykke by Julie, poche referenze, ma mirate.
Flòrens Cosmetics propone referenze ricercate e particolari, spiegate in maniera coinvolgente da Beatrice, preparata e appassionata.
Per la cura di tutti i tipi di capelli Hedo, di Biolab Italia, con una linea più professionale ed un’altra più attenta agli ingredienti utilizzati.
Phenomè, brand polacco con ingredienti e profumazioni che mi hanno lasciata senza parole, così come interessanti mi sono sembrate le referenze viso Panacea.

Una conferma Skin&CO Roma, che ha presentato il nuovo olio della linea Truffle Therapy in versione scintillante perfetta per la bella stagione e Foreo, che ha ampliato la sua proposta di dispositivi a pulsazioni per la pulizia del viso, ma anche dei denti, per adulti, bambini/neonati, ma non solo, avendo creato  una soluzione apposita per l’applicazione del contorno occhi, che evita sprechi e permette alla pelle di assorbire tutto il prodotto.

Stand imponente e davvero studiato in ogni particolare per Birkenstock, che presentava la nuova linea di skin care per uomo e donna con un packaging innovativo e ricaricabile. Purtoppo è stato uno dei primi stand che ho fotografato e presa dall’entusiasmo l’ho postato in parecchie versioni,ma solo sulle Stories di Instagram, che si cancellano dopo 24 ore, perciò spero che l’abbiate visto lì, ma sicuramente avrete modo di vederlo in video/post di altre ragazze.

Questa potrebbe essere una sintesi del mio Cosmoprime, ma ripeto, tutto era interessante e tutto meritava attenzione! Un’esperienza meravigliosa, che ha reso questo Cosmoprof davvero speciale e ricco di nuove scoperte.
E voi, avete visitato questa nuova parte di Cosmoprof Bologna?
Che cosa ne pensate?
Fatemelo sapere nei commenti se vi va!
Al prossimo post.
Baci baci
Lara

 

Commenti

Lascia un commento