Un racconto per chi cerca recensioni I Love Riccio, dal taglio ai prezzi

Due anni senza andare a Milano. Le ultime volte era diventata una routine, ero lì quasi ogni mese, anche con andata e ritorno in giornata. Spesso posticipavo possibili appuntamenti con il solito “Lo faccio la prossima volta”. Così è stato anche per il taglio dei miei capelli. Ho procrastinato dalla primavera all’ autunno 2019 e poi siamo entrati in una bolla. La settimana scorsa finalmente, dopo due anni esatti, sono tornata a Milano e ho prenotato taglio e piega da I Love Riccio.

La prima novità: l’ Atelier I Love Riccio al civico 49

Sabato scorso è stata la mia seconda volta in salone, della prima trovate il racconto qui. Seguendo le indicazioni di Google Maps, con metro e autobus sono arrivata a pochi metri. Ho riconosciuto subito la zona e in un attimo ero in salone. A quello che ricordavo io, il civico 52 di via Lorenzo Bartolini. Una volta entrata le ragazze dell’ accoglienza mi hanno detto che il mio appuntamento era all’ altro Atelier, al civico 49, esattamente di fronte.

In realtà l’ indirizzo era ben segnalato sia sul messaggio di conferma della mia prenotazione, sia sull’ e mail arrivata come reminder il giorno prima. Ma io non avevo prestato attenzione. Ricordo di aver sentito parlare dei nuovi locali l’ anno scorso, ma pensavo fosse un ampliamento di quelli già esistenti.I Love Riccio Atelier 49 Milano

Invece no, I Lover Riccio a Milano si è sdoppiato, presidiando via Bartolini da entrambi i lati. Gli orari di apertura sono gli stessi: dalle 9.00 alle 19.00, dal martedì al sabato. Anche l’ atmosfera rimane la stessa, l’ arredamento è piuttosto minimal, ma non freddo e dove necessario sono stati installati i pannelli di plexiglas dovuti al periodo.

Prima di entrare nel dettaglio di taglio e piega parliamo un attimo dell’ accoglienza

Questa è una delle uniche due differenze che ho riscontrato rispetto alla mia esperienza precedente. La scorsa volta fui ospite e il benvenuto me lo diedero Fulvio Tirrico in persona e Giovanni, che poi effettuò il taglio.

Stavolta invece ho avuto a che fare con le ragazze addette all’ accoglienza, che in entrambi i saloni ho trovato piuttosto fredde.

Sono stata invitata ad accomodarmi per attendere il mio turno e da lì ho osservato quello che stava accadendo in salone. Un paio di ragazze erano alla postazione taglio, mentre altre due stavano attendendo il tempo di posa di qualche trattamento. Hennè, PhytoTerre o altro, chissà.I Love Riccio Atelier 49 Milano

Dopo pochi minuti Marika mi ha fatta accomodare per la consulenza pre taglio. E lì devo dire che le cose sono cambiate, perché mi è subito sembrata molto disponibile ed empatica.

Consulenza e taglio da I Love Riccio con Marika

La fase della consulenza a mio avviso è la più importante e al di là della predisposizione o meno di chi vi sta seguendo, è fondamentale essere chiari e spiegare bene cosa si desidera, cosa ci piace e cosa no. Questo è il mio consiglio principale, perché non possiamo pensare che chi ci segue abbia i poteri per intercettare le nostre preferenze.

Marika si è informata con le domande di rito per capire se conoscevo già il loro metodo e per sapere a grandi linee le mie abitudini di hair care. Le ho subito detto che erano passati più di due anni dall’ ultimo taglio fatto da loro, che dei precedenti mi ero occupata io e per questo, al tempo, con Giovanni avevamo scelto di non sistemarlo alla eprfezione per non perdere troppa lunghezza.

Le ho fatto notare che anche stavolta volevo aggiustare le linee, senza tagliare troppo. Che volevo ritrovare il volume naturale che si era un po’ perso e che preferisco il volume alla definizione.Prodotti I Love Riccio

Parlando dei loro prodotti le ho detto che ne ho provati alcuni, che usando prodotti naturali li trovo un po’ pesanti,  più adatti a chi deve ritrovare il riccio e che tra tutti ho preferito il Gel Twist’n Go e Crema Rock’n Go.

Questa chiacchierata con Marika, che è stata molto attenta e disponibile, l’ ha portata a scegliere sia il mio taglio, sia lo styling successivo.

Il taglio per i miei ricci

Seguendo le mie indicazioni Marika mi ha confermato che con il taglio X Curl avrebbe aggiustato la forma e favorito il volume, alleggerendo le parti laterali. Tutto questo, con mia grande sorpresa, senza dover tagliare molto. Mi ha chiesto il permesso di poter lavorare su una differenza di lunghezza di un paio di dita circa e abbiamo iniziato.

Il taglio X Curl è il tipico taglio che viene effettuato da I Love Riccio ed è stato inventato proprio da Fulvio Tirrico. È un taglio molto particolare, realizzato su capelli asciutti e in movimento.Capelli pre taglio

Questo mi colpisce sempre, perché è davvero particolare ed è caratterizzato da una grande attenzione. L’ ho notata su di me, ma anche sulle altre ragazze e mi piace sempre constatare che nonostante le linee guida comuni, si rispettano davvero le differenze tra le chiome per valorizzarle al meglio.

In generale il taglio viene realizzato considerando il movimento dei capelli nelle varie posizioni. Così è stato anche per me. Marika ha iniziato il taglio, dopo aver diviso  i capelli in ciocche, mentre io ero seduta. Poi abbiamo continuato in piedi spostando tutti i capelli a sinistra, a destra, avanti e indietro. Poi sempre spostando i ricci avanti e indietro, spostandoci però di posizione.

A fine taglio quello che ho subito notato è stata la limitata quantità di ricci sul pavimento e non posso negare che aver preservato la lunghezza mi abbia fatto molto piacere. Marika mi ha spiegato che nonostante il molto tempo trascorso i capelli erano comunque cresciuti rispettando abbastanza bene le linee.

Dopo un controllo con lo specchio ho avuto subito l’ idea di come sarebbero stati poi i miei capelli una volta trattati a casa. E questo è assolutamente un altro pro del taglio dei capelli da asciutti con il proprio styling abituale.

Dal taglio a lavaggio e styling

C’è una caratteristica che non ho ancora sottolineato, di cui avevo già parlato nell’articolo sulla mia prima esperienza da I love Riccio. La totale assenza di pettinI o spazzole come aiuti nei vari trattamenti. Se durante il taglio non ci si fa troppo caso, durante il lavaggio e lo styling per me diventa il focus su cui cade la mia attenzione.

In queste fasi sono stata seguita da Raffaella, molto gentile e precisa. Appena mi sono accomodata alla mia postazione Marika si è accordata con lei sui prodotti da utilizzare, sempre ricordando quanto detto in fase di consulenza. Per un risultato comunque definito, ma più leggero  ha scelto per me uno styling con il Gel Twist’n Go. Gel che usai anch’io anni fa con piacere.

Prima di arrivare allo styling però è stato il turno di lavaggio, capelli districati rigorosamente con le mani senza alcun dolore e maschera lasciata agire qualche minuto. Risciacquo solo parziale, come consigliato dal modo d’ uso e capelli solo leggermente tamponati.Mycurlycolours in attesa del tempo di posa della maschera

Tornata alla postazione del taglio infatti i miei capelli gocciolavano ancora e su questa base, a testa in giù Raffaella ha applicato il gel, sempre con le mani. A ciocche, lavorando bene il prodotto fino a creare pochi grandi ricci aiutati poi nella forma da uno scrunch con un telo in microfibra.

Non nego che a questo punto un paio di dubbi sul risultato finale li ho avuti, ma trattandosi comunque solo di uno styling non ho voluto mettere becco e anzi, mi sono incuriosita.I miei ricci dopo styling e scrunch con il Gel Twist'n Go

L’ asciugatura con il diffusore

In quest’ ultima fase i capelli hanno iniziato a prendere forma. Asciugatura rigorosamente con il diffusore e molta pazienza. I ricci piano piano hanno iniziato a crearsi e Raffaella poi li ha in parte mossi e divisi per creare il volume.

Dal suo approccio ho capito che lei avrebbe mantenuto un effetto comunque molto definito. Che non mi dispiaceva, ma che dimezzava la mia chioma.

Al termine dell’ asciugatura è tornata Marika per controllare il taglio e appena mi ha vista mi ha invitata a rimettermi a testa in giù per smuovere ulteriormente i ricci ed avvicinarci più a come mi aveva vista entrare in salone.Asciugatura capelli ricci con il diffusore da I Love Riccio

Poco dopo sono stata io a fermarla. Infatti il pomeriggio e il giorno successivo sarei stata fuori  e volevo comunque mantenere una media definizione. Sentendo i capelli incredibilmente morbidi e leggeri ho pensato che fosse meglio preservarli per non perdere la definizione troppo velocemente.

Le mie opinioni su taglio e piega

Devo dire che sono uscita già molto soddisfatta e adesso, dopo il primo lavaggio a casa lo sono ancora di più. Il taglio è stato perfetto e anche lo styling, seppur diverso dal mio è riuscito a mantenere un buon volume e tanta morbidezza. Il gel lavorato così bene su capelli bagnati è davvero stato assorbito al meglio senza lasciare alcun cast, quell’ effetto di capelli duri quasi bagnati, che si perde maneggiandoli o semplicemente a contatto con l’ aria.

La definizione maggiore e un riccio un po’ più largo non mi è dispiaciuta, ma dopo due giorni si è completamente persa. Normalissimo, infatti io stratifico più prodotti per avere maggiore durata. Uno solo non poteva avere lo stesso effetto.

Rispetto allo styling che mi era stato realizzato la scorsa volta, in quell’ occasione con la crema Rock’n Go, forse proprio da Marika, questo si è discostato di più dal mio usuale. Ma l’ ho preferito, perché più leggero. Infatti non ho mai percepito il prodotto, né subito dopo l’ applicazione, né nei giorni successivi, fino al lavaggio a casa.Risultato taglio e piega I Love Riccio Milano

L’ unica nota negativa, ma che non ha inficiato sul mio grado di soddisfazione, è stato il fatto che i ricci, lavorati a testa in giù da seduta,  hanno preso quella direzione e appena accennavo a inclinare la testa verso il basso me li trovavo davanti al viso.

Nessun problema comunque. Da casa ho cercato di massaggiare ulteriormente le radici nella parte anteriore e la tendenza dei capelli a cadere si è affievolita.

Per vedere altre foto e video, anche dopo il primo lavaggio, vi ricordo le Stories ancora in evidenza sul mio profilo Instagram

Il prezzo di taglio e piega da I Love Riccio e il mio voto

Siamo arrivati alla fine di questo lungo racconto, che ho cercato di arricchire di dettagli, perché so che le recensioni dei servizi I Love Riccio interessano molto. Capisco i dubbi che si possono avere prima di affidare i propri capelli ricci ad un parrucchiere, soprattutto se si hanno avuto esperienze negative. Per questo se posso aiutarvi a rispondere ad alcuni, non può che farmi piacere.

Anche stavolta io mi sono recata in salone assolutamente tranquilla. Ho fatto presente quello che per me era importante, ma mi sono anche affidata senza paura al momento dello styling. Sono uscita soddisfatta e per il mio prossimo taglio tornerò ancora da I Love Riccio!

Ci tengo a dire che la soddisfazione dipende dal risultato. Che si tratti di una collaborazione o di un servizio pagato.

La scorsa volta, da ospite, servizi e prodotti mi sono stati omaggiati. Stavolta invece per taglio e piega, ho pagato un totale di 100,00 euro, come una qualsiasi cliente.

La mia soddisfazione? Uguale! Sì, mi sono trovata bene e sì, continuo a consigliarvi questo salone. Ho trovato la stessa attenzione nel lavoro che mi aveva colpita la scorsa volta, meno atmosfera, quello sì, ma nulla che abbia intaccato il risultato ottenuto.

Ecco il confronto tra i due risultati 2018 vs 2021

Risultato taglio e piega I Love Riccio Milano 2018 vs 2021

Ho apprezzato che non mi siano stati proposti servizi aggiuntivi, perché i miei capelli non ne avevano bisogno. L’ ho trovato professionale e non scontato! Il mio voto stavolta è un 9/10.

Come omaggio Marika, che ancora ringrazio per tutto, mi ha lasciato una confezione di Shine Now Oil, perché le avevo detto che per la mia hair care uso prodotti naturali. Purtroppo il mix di oli è diluito in una base di Cyclopentasiloxane e Diemthiconol, perciò è rimasto a Milano da mia mamma, che ha molto apprezzato.

E per finire parliamo ancora un attimo di prezzi

“Eh, ma i trattamenti nei saloni I Love Riccio sono cari!”

Ho già affrontato questo discorso nelle Stories di Instagram. Anzi, se vi interessa per un po’ lascerò in evidenza foto e video realizzati in salone. Ci tengo però a ripetere il mio pensiero anche qui, in uno spazio dove tutto resta.

Secondo me no, i servizi non sono cari e i prezzi sono assolutamente rapportati alla qualità del servizio. Anzi! 70,00 euro un taglio così particolare o 30,00 euro per lavaggio e piega senza l’ ausilio di strumenti, solo utilizzando le mani, sono prezzi più che onesti. C’è da considerare anche che il Taglio X Curl è pensato per essere ripetuto una o due volte l’ anno, quindi non è una spesa da affrontare mensilmente.

Penso che siano tanti i saloni di pari prezzo o superiore, che non offrono la stessa qualità e che non hanno un’ attenzione verso i capelli anche maggiore di quella che abbiamo noi stessi, come invece si trova da I Love Riccio.I Love Riccio Atelier 49 Milano

Ovviamente ognuno ha il proprio pensiero e sceglie per sé, ma fidatevi se vi dico che per me, per i miei capelli e per la tranquillità che mi regala I Love Riccio, 100 euro sono una cifra che spendo più che volentieri.

E poi, come ho detto sempre nelle Stories, sinceramente ero convinta che stavolta avrei speso almeno 150,00 euro, quindi ho anche risparmiato!

In ogni caso comunque, come vi avevo già segnalato la scorsa volta, sul sito I love Riccio si possono visionare tranquillamente i costi di tutti i servizi. Per farlo basta accedere alla sezione Prenota nella home. Da lì si può visualizzare il listino per i servizi nei saloni di Milano, Roma e Catania. E volendo si può anche  prenotare online tramite la piattaforma Uala.

Con questa immancabile parentesi dedicata ai costi penso di avervi detto davvero tutto e la mia recensione su I Love Riccio per questa volta si può ritenere conclusa. Per qualsiasi domanda o dubbio non esitate a scrivere un commento, sarà un piacere rispondervi!

AGGIORNAMENTO DOPO UN MESE : come due anni fa non mi sono neanche accorta di averli tagliati. Se non in due momenti. Durante i primi lavaggi in cui ho avvertito i capelli più corposi e quando ho provato a legarli in una.

Ho virgolettato coda alta, perchè con i miei capelli il risultato non è quello classico, assolutamente, ma di un bel ciuffo di ricci. Da tempo non la facevo più, perchè erano troppo lunghi e scendevano tipo salice piangente. Adesso con il taglio, anche se è stato davvero minimo, hanno  ritrovato la forma e posso di nuovo legarli anche così.

Per il resto nessuna disperazione passando davanti ad uno specchio o toccando la chioma asciutta o bagnata che sia. Una conferma anche stavolta!

Se volete restare in argomento capelli ricci vi invito a leggere anche qualche altro articolo:

Al prossimo post, intanto vi aspetto sul mio profilo Instagram (@mycurlycolours), per rimanere in contatto con me.

Un bacio grande

Lara

Lascia un commento