Il nuovo dispositivo Foreo per il massaggio facciale con microcorrente.

Da tempo si parla moltissimo di ginnastica facciale e di come si possano sollecitare i muscoli facciali con il massaggio per rassodare, tonificare la pelle e mantenerla elastica. Foreo da sempre usa nei suoi dispositivi le pulsazioni T Sonic™, che favoriscono la circolazione, l’ assorbimento dei prodotti e alleviano la tensione del viso. Ora passa ad un livello successivo con il nuovissimo Foreo BEAR.

Cos’è Foreo BEAR ?

Foreo BEAR è un vero e proprio trattamento rassodante per il nostro viso, che unisce le pulsazioni T Sonic™ alla microcorrente. Da pochi giorni finalmente è arrivato anche da noi in Italia e io ho avuto il piacere di riceverlo dall’ azienda per provarlo e parlarvene.

Ha una forma ergonomica che ricorda un orsetto, con due sfere metalliche da appoggiare al viso, che andranno a massaggiarlo. Questo dispositivo unisce quindi il relax del massaggio ad  un allenamento per la pelle, dall’ azione  tonificante.

Foreo BEAR grandezza La tecnologia microcorrente di Foreo BEAR in questo modo riesce a stimolare la produzione di collagene, ripara l’ elastina e rassoda il viso. Infatti va a ricreare quelli che sono i processi naturali del corpo, che in condizioni ottimali, potrebbero portare agli stessi risultati.

Il tutto avviene in assoluta sicurezza grazie all’ Anti-Shock System™. I sensori di questo sistema, oltre a rendere sicuro il dispositivo, riescono a verificare la resistenza della pelle alle correnti elettriche e modificano di conseguenza la loro intensità. Così si esclude qualsiasi rischio per la pelle.

Specifiche tecnologie Foreo BEARDettaglio Foreo BEAR Foreo BEAR come gli altri dispositivi Foreo è in silicone anallergico impermeabile. Si può quindi lavare, è super igienico, ma a differenza di altri dispositivi del brand, va sempre utilizzato da asciutto, su pelle asciutta!

Trattandosi però di microcorrente serve un veicolo per trasmetterla nel modo giusto. Per questo Foreo BEAR va usato solo dopo aver applicato un gel a base acquosa. Il brand propone come gel conduttore il suo Serum Serum Serum, a base di Acido Ialuronico e Squalano con micro-capsule.Serum Serum Serum Foreo Serum Serum Serum Foreo flaconeTexture Serum Serum Serum Foreo

Ma prima di entrare nel dettaglio vediamo il contenuto della confezione e come si attiva Foreo BEAR.

Cosa troviamo in dotazione con foreo BEAR?

Il packaging è quello classico in plastica trasparente rigida, che ne esalta il design. Al suo interno troviamo il cavo USB per la ricarica e il supporto, stavolta forato al centro per non sollecitare invano il tasto di accensione. Un sample di Serum Serum Serum e una piccola bustina in tessuto in cui inserire Foreo BEAR per poterlo portare con sé.

Già presente in Iris, che ho ricevuto a novembre e di cui parleremo tra qualche settimana. Assente invece negli UFO in mio possesso. Probabilmente una novità che accompagnerà i dispositivi Foreo in uscita d’ ora in poi.Packaging Foreo BEAR

Contenuto Foreo BEARNon manca un opuscolo multilingua con tutte le istruzioni e un piccolo cartoncino che indica in modo sintetico i movimenti da compiere con BEAR. Quest’ ultimo può sembrare superfluo, ma in realtà è molto importante, perché sul retro viene ricordato che il dispositivo va attivato prima di iniziare ad utilizzarlo!

Come si attiva Foreo BEAR ?

Tramite l’ App Foreo For You, che in questo caso serve sia per personalizzare il trattamento sia per registrare il dispositivo. Non occorre quindi passare dal sito, si fa tutto tramite App.

Dopo essersi registrati, si accende BEAR premendo il tasto centrale di accensione, che inizierà a lampeggiare segnalando il Blootooth. E, sempre con il Blootooth attivo anche nello smartphone o nel tablet, si deve attendere che si colleghino.

Ci può volere del tempo, quindi vi consiglio di tenerli accanto e aspettare, senza avere fretta.

Una volta che l’ App lo rileverà, vi verrà chiesta la modalità di acquisto, la data e la prova di acquisto. Compilati questi campi il dispositivo è registrato, la garanzia di 2 anni è attiva e compare un menù con tutte le voci relative a BEAR. Nel mio caso, trattandosi di un invio dell’ azienda non ho selezionato la voce regalo, ma “Altro” e non ho avuto alcun problema per l’ assenza della prova d’ acquisto.App For You Foreo BEAR

Nella sezione “Trattamenti” si può scaricare un trattamento guidato, il Total Facial Knockout e con “Avvio” si può iniziare l’ allenamento facciale. In realtà io non sono ancora riuscita a provarlo, perché non si attiva. Aspetterò qualche giorno per vedere se si tratta di un problema legato al lancio molto recente. Se invece persisterà, disinstallerò l’ App e riproverò.

Sempre da qui è possibile modificare l’ intensità della microcorrente, attivare o disattivare le pulsazioni T-Sonic™.

Per quanto riguarda la potenza, BEAR ha due modalità: la BASIC o BASE e la PRO. In automatico viene attivata la prima, adatta ad un uso costante con risultati a lungo termine,  mentre la seconda è più intensa e può essere quel booster di cui si può avere bisogno ogni tanto. Ma di cui non si deve abusare, come potete vedere dalla foto a seguire.Differenza modalità BASIC e PRO Foreo BEAR

Ma BEAR si può usare solo tramite App?

No, si può usare anche da solo, come gli altri dispositivi Foreo. Basta accenderlo e scegliere l’ intensità della microcorrente premendo sempre il tasto di accensione. In questo modo ad ogni pressione si vedranno comparire dei punti luminosi, da 1 a 5, che corrispondono ai livelli di potenza. 1 il minimo, 5 il massimo.

Sempre con il tasto di accensione si può anche scegliere se mantenere le pulsazioni T Sonic™ oppure se disattivare. Per disattivarle bisogna premere due volte velocemente il tasto di accensione.Pulsante accensione Foreo BEAR

Poter utilizzare il dispositivo anche scollegato dall’ App è decisamente pratico. L’ App offre una maggiore personalizzazione, anche se come dicevamo all’ inizio, l’Anti-Shock System dovrebbe calibrare sempre l’ intensità in base alle zone del viso e alla resistenza della pelle.

Inoltre ci permette di avere il nostro massaggio facciale anche se si verificano problemi di connessione o con l’ App stessa e quando, per qualsiasi motivo, ci risulta più pratico usare BEAR da solo.

Adesso vediamo come funziona!

BEAR come abbiamo già visto dev’ essere asciutto e la pelle dev’ essere asciutta, così come le mani. La pelle deve essere ben detersa senza residui di sebo o di oli, che andrebbero a deviare la microcorrente rendendola inefficace. Attenzione quindi se usate struccanti oleosi o se la vostra skin care routine prevede la doppia detersione.

Il dispositivo va appoggiato sul viso esercitando una piccola pressione con entrambe le sfere a contatto con la pelle. Solo in quel momento si attiveranno. Appoggiandolo solo, il trattamento tonificante non inizierà e avrete il dubbio che non funzioni o che non si colleghi all’ App. Com’è successo a me!

E invece funziona, è solo che va benissimo essere delicati, ma un minimo di pressione serve.App For You Foreo BEAR modo d' uso

Da caricare prima di iniziare ad utilizzarlo finchè il pulsante di accensione sarà caratterizzato da una luce continua e non più intermittente. Una ricarica dovrebbe durare per 90 trattamenti da un minuto. Per spegnerlo basta premere in modo piiù prolungato sempre il tasto di accensione. Terminato l’ utilizzo, BEAR va sempre lavato con acqua ed asciugato.

Le zone principali da trattare sono tre: le guance, la fronte e il collo.

Le  guance si possono suddividere in tre sezioni posizionando le due microsfere a cavallo della mandibola, nella parte dell’ incavo della guancia e nella parte superiore a cavallo degli zigomi.

Non bisogna avvicinarsi troppo alla zona perioculare, dove non va usato BEAR e anche sul collo la zona della trachea e della carotide non va trattata.

Bisogna passare BEAR in orizzontale solo sulla parte laterale del collo e poi ci si può spingere in alto fino agli zigomi con un movimento continuo. Sulla fronte invece il movimento è verso l’ alto e dev’ essere ripetuto fino a coprire tutta la zona.

Per tonificare il viso è consigliato ripetere i movimenti circa 5 volte. Almeno questo è quello che suggerisce il tutorial base, ma poi l’ App dovrebbe proporre diversi tipi di allenamento facciale.Foreo BEAR

Banditi anche seno, torace, décolleté e la zona genitale/inguinale, che Foreo ricorda, nel caso qualcuno abbia la malsana idea di un uso improprio.

Per fare in modo che ci sia sempre la giusta quantità di conduttore è meglio applicare il gel che si sceglie solo sulla zona che si andrà subito a trattare. Quindi è meglio procedere per zone. Ad esempio applicare prima il gel sulla guancia destra e agire su quella, poi fare lo stesso sull’ altra guancia e così via.

In questo modo il prodotto non andrà ad assorbirsi completamente e ci sarà sempre lo giusto strato di gel a contatto con le microsfere del dispositivo. Un po’ meno pratico dell’ applicazione unica, ma ricordiamoci che stiamo avendo a che fare con la microcorrente, quindi è meglio perdere un attimo di tempo, ma seguire le regole.

Serum Serum Serum per Foreo è il conduttore ideale, ma ha una base siliconica, che può non disturbare molti, ma che chi come me predilige una skin care naturale, può non apprezzare. Per questo io sto usando BEAR con un Gel all’ Acido Ialuronico, ma vi consiglio di informarvi bene per capire quali gel possono essere i più adatti.INCI Serum Serum Serum Foreo

Trattandosi di un dispositivo con microcorrente bisogna prestare attenzione.

Foreo BEAR infatti per quanto sicuro grazie all’Anti-Shock System™ sfrutta sempre la microcorrente.

Per chi vuole entrare nel dettaglio, dal manuale d’uso si legge:

SPECIFICHE FORME D’ONDA

Durata della pulsazione 0,2 mS Frequenza di ripetizione della pulsazione 100 Hz corrente massima 400 uA impedenza 100 ohm – 100 Kohm

Quindi oltre a scegliere una base che non entri in contrasto con le correnti elettriche, in alcuni casi non si può utilizzare.

Ad esempio:

– su pelle arrossata

– sulle arterie principali

– su capillari ingrossati, aree infiammate, rosacea, ferite o lesioni

– se si è affetti da epilessia, cancro o disturbi percettivi

– su protesi metalliche

– se ci si è sottoposti a interventi di chirurgia estetica al viso

Per queste indicazioni ho fatto riferimento al manuale, che mai come stavolta vi consiglio di leggere con attenzione.

In caso di gravidanza o allattamento va  consultato il proprio medico, come nel caso di malattie cardiache, altri tipi di malattie o problemi di pelle.

Resta sottointeso che è sempre meglio partire dalle intensità minime, soprattutto se non si è abituati all’ uso di dispositivi a microcorrente per il massaggio facciale.

Per qualsiasi anomalia in seguito al trattamento con BEAR va consultato uno specialista. E, aggiungerei, anche l’assistenza Foreo che oltre a dare indicazioni o suggerimenti, può ricevere importanti feedback sulla sua creazione.

Altra cosa importante, Foreo BEAR non va mai utilizzato se in carica o collegato ad una fonte di elettricità.Dettaglio ricarica Foreo BEAR

Quali sono le mie prime impressioni?

Avendolo ricevuto da pochi giorni, finora l’ ho utilizzato circa 4 volte, quindi è ancora presto per una vera recensione.

È il primo dispositivo a microcorrente che utilizzo e quello che mi ha colpita è stata la sua delicatezza!

Sulla pelle non si percepisce altro se non una leggera vibrazione. In alcune zone mi sembra di avvertire una lieve sensazione di calore e solo in un paio di punti, talvolta sento delle micro scosse. Ad esempio nella parte dello zigomo alto e sulla fronte.

Mi piace il fatto che non ci sia un tempo preimpostato e che si possa gestire a seconda delle proprie necessità e della percezione del momento. Iniziando magari con pochi movimenti, fino ad arrivare al ciclo completo.Packaging Foreo BEAR

La pelle non si arrossa. Per capirci, il mio viso si arrossa di più quando massaggio la crema. Solo sulla fronte a volte noto un lieve segno creato dal passaggio delle sfere, che svanisce in pochi istanti.

Dopo l’ uso nell’ immediato non noto differenze, mentre nelle prime ora successive al trattamento ogni tanto, in alcuni punti, sento una sorta di breve formicolio o dei piccoli micro pizzicotti in profondità.

Il tutto però molto più lieve rispetto a quanto non mi capiti dopo l’ utilizzo di un tool manuale.

Durante l’ utilizzo non si deve prestare particolare attenzione e già dopo le prime volte, quando si hanno in mente le zone da trattare, diventa tutto automatico. Il bello della ginnastica facciale con BEAR per me è la sua immediatezza, rapidità e semplicità. Devo solo cambiare l’ impugnatura, perché la forma ergonomica, mi porta a chiudere il dispositivo tra le mani e così facendo mi capita di spegnerlo.

Foreo BEAR forma ergonomicaOvviamente continuerò i test, anche perché voglio testare le varie modalità, capire le eventuali differenze e se avrò dei benefici dal suo utilizzo continuativo.

Ne riparleremo e più avanti, magari tra uno e tre mesi, vi racconterò le mie opinioni. Intanto tra qualche giorno vi proporrò anche un video su YouTube in cui vi mostrerò Foreo BEAR in azione.  Appena sarà on line lascerò il link anche in questo articolo.

Per il momento devo dire che mi piace molto questa novità. Trovo che affidarsi ad una soluzione pensata da un’ azienda come può essere Foreo, sia molto più sicuro piuttosto che utilizzare dei tool manuali, che sembrano assolutamente innocui, ma che se utilizzati in maniera errata, possono anche fare dei danni. Così come il massaggio facciale con le mani e con le dita se non si è professionisti.

Certo l’ investimento è più importante!

Foreo BEAR costa €299,00 e volendo Serum Serum Serum si devono aggiungere € 59,00. La versione Mini ha come sempre un prezzo inferiore, € 199,00, perché a differenza di BEAR ha 3 livelli di intensità invece di 5 e solo il trattamento mirato, non quello completo. Ha però una doppia versione di colore però, lilla o rosa, mentre Foreo BEAR è solo fucsia.

Non sono costi da sottovalutare, ma va sempre considerata la longevità del dispositivo. Per chi è affascinato dalla ginnastica facciale, vuole avere in casa un trattamento rassodante e tonificante sicuro e sempre pronto all’ uso o vuole allenare i muscoli facciali senza fatica è la soluzione perfetta e il costo sarà ammortizzato nel tempo.

Confezione Foreo BEARSpero di essere riuscita a proporvi una panoramica piuttosto completa di questa super novità Foreo, in attesa della recensione definitiva, ma per qualsiasi domanda lasciatemi un commento e sarà mio piacere rispondervi.

UPDATE il 10 febbraio 2021 ho partecipato alla presentazione ufficiale di Bear con Foreo e Sephora.

Vi lascio qualche info interessante:

  • Foreo consiglia l’ uso di BEAR una volta al giorno, solo una in 24 ore, non di più! Ma si può inserire senza problemi nella nostra routine quotidiana anche se utilizziamo già altri device Foreo
  • la Glicerina, oltre all’ Acido Ialuronico, è un ottimo conduttore per la microcorrente 
  • BEAR mini oltre alle differenze che vi ho già raccontato, avendo una forma e delle sfere più piccole, può essere utilizzato per trattare con maggiore precisione alcune zone specifiche, magari anche più scomode. Ad esempio le nasolabiali o il contorno labbra.

Se vi va di approfondire la mia esperienza con il brand, vi lascio qualche altro articolo da leggere semplicemente con un click:

Al prossimo post, intanto vi aspetto sul mio profilo Instagram (@mycurlycolours), per rimanere in contatto con me.

E se vi va con un altro clic sull’ anteprima a seguire, potete guardare il video su BEARAnteprima video YouTube Foreo BEAR Mycurlycolours

Un bacio grande

Lara

6 Commenti

  1. Credo che una recensione più esaustiva di questa sia difficile da trovare, come sempre lavoro eccellente Lara😊.

    • Mycurlycolours Rispondi

      Grazie cara Giusi, sono felice che tu abbia apprezzato l’ articolo ❤

  2. Ciao, un consiglio: ho visto che, essendo costoso il serum serum serum , diverse utilizzatrici del Foreo Bear usano un gel all’aloe che dovrebbe essere un buon condutrore. Tu l’hai provato? Lo consigli? Quale consigli?
    Grazie

    • Mycurlycolours Rispondi

      Ciao Rossella, se ti riferisci ad un Gel specifico per i dispositivi con microcorrente a base d’ Aloe, perchè no! Non ne ho mai usati, ma ne ho trovati anch’io un paio nelle mie ricerche, solo che non erano disponibili. Se invece ti riferisci ai Gel d’ Aloe che ognuno di noi può usare come lenitivo, non li consiglio, perchè spesso contengono altri ingredienti e non sappiamo quanto siano compatibili con la microcorrente. Inoltre un utilizzo costante sul viso è diverso da quello sporadico e localizzato per cui di solito nascono, quindi no.

  3. Complimenti per l’ articolo
    Vorrei chiederti quale siero più naturale usi tu ? Questo oltre che costoso è a base siliconica e vorrei trovare qualcos’ altro magari anche più economico ! Grazie mille !!

    • Mycurlycolours Rispondi

      Ciao Angelica, grazie! Inizialmente ho usato l’ Acido Ialuronico della linea Attivi Puri La Saponaria e poi sono passata al Doppio Acido Ialuronico Naturaequa.

Lascia un commento